Disturbo Corporeo

Il Disturbo di Dismorfismo Corporeo è una patologia grave. La sua diffusione è sottovalutata e i pazienti chiedono aiuto a specialisti diversi da quelli che si occupano di salute mentale. Si studia questo disturbo in modo continuo e sistematico solo da pochi decenni.

Nel DSM-5 questo disturbo è stato inserito nella categoria dei disturbi ossessivo compulsivi e disturbi correlati.

La persona che soffre di disturbo da dismorfismo corporeo presenta una preoccupazione notevole o comunque eccessiva e sproporzionata rispetto ad un presunto difetto fisico. Tale difetto è però inesistente o sarebbe trascurato dalla maggior parte delle persone. Chi ne soffre passa moltissimo tempo nell’arco della giornata a osservare questo difetto e a cercare strategie per eliminarlo o nasconderlo, affinchè gli altri non lo possano vedere.

Questo comportamento può portare il soggetto a compiere veri e propri rituali. Per questo motivo il disturbo rientra nella categoria dei disturbi ossessivo-compulsivi.

Ad esempio alcuni possono ritenere inaccettabile una peluria sul viso che è praticamente inesistente. Altri possono ritenere che un piccolo neo sia uno sfregio intollerabile. La difficoltà ad accettare la propria immagine, può portare le persone a non riuscire a guardarsi allo specchio e neanche a vedere la propria immagine riflessa nelle vetrine dei negozi.

Il difetto che la persona con dismorfofobia avverte, diventa il concentrato di tutto ciò che quella persona sente che non va nella propria vita e le rende impossibile l’esistenza.


Disturbi psicosomatici

La Psicosomatica è un ampio campo della patologia che si colloca a metà strada tra la medicina e la psicologia, in quanto indaga la relazione tra mente e corpo, ovvero tra il mondo emozionale ed affettivo e il soma. Nello specifico, la psicosomatica ha lo scopo di rilevare e comprendere gli effetti negativi che […]

psicologo Bologna PsicoBologna D.ssa Vanessa Mele - disturbi psicosomatici