Ingredienti per una sana vita a due: come far funzionare una coppia al meglio


Ingredienti per una sana vita a due: come far funzionare una coppia al meglio.

Per prima cosa ci tengo a sottolineare come non esistano delle ricette valide per tutti né esistono soluzioni magiche. Migliorare o mantenere sana la nostra vita di coppia dipende soprattutto da noi stessi.

Sì, perché non possiamo pensare solo di cambiare l’altro. Questa strategia non funziona mai!

Ovviamente, possiamo decidere di lasciarci se la relazione è così deteriorata da farci pensare che non sia più recuperabile. Se però scegliamo di rimanere in coppia il nostro contributo è indispensabile. Dobbiamo impegnarci in prima persona, evitando di attribuire le responsabilità solamente all’altro.

Vi trovate in questa prima situazione oppure se siete all’inizio di una relazione e vi chiedete cosa serva per favorire una relazione profonda e duratura?

Ecco alcune considerazioni che possono essere utili:

  1. Forse può sembrare banale, ma importantissima è la comunicazione. Un po’ generico in effetti, ma vediamo cosa è fondamentale comunicare all’altro:
  • I partner devono conoscere il mondo psicologico dell’altro: questo significa raccontare bisogni, desideri, emozioni, valori, cosa mi fa stare male e cosa mi fa stare bene.
  • Esprimere affetto: non basta provare amore, è fondamentale dirselo spesso!

2. Rispettare i sogni di vita del partner e aiutarlo a realizzarli, insomma, in un certo senso fare il tifo per lui. Le ricerche dicono che le coppie in cui i partner si supportano in questo senso sono pressoché indistruttibili. Se tu aiuti il tuo partner a migliorarsi e a raggiungere i suoi obiettivi, la legge della reciprocità ci dice che anche lui inizierà a fare il tifo per te e a sostenerti verso i tuoi obiettivi di vita.

3. Impegnarsi ad essere un protagonista migliore per far diventare migliore anche la coppia. Certo, sicuramente ogni partner ha dei difetti, ma rimanere focalizzati solo su questo aspetto non aiuta a migliorare la vita di coppia. È utile, invece chiederti cosa puoi fare tu in prima persona per migliorarla. Alcuni esempi possono essere dedicare più tempo o attenzioni all’altro, smussare le nostre rigidità, accorgerci anche dei nostri difetti e lavorare su quelli…sono solo alcuni spunti, le vie di miglioramento personale sono davvero moltissime e ciascuno deve trovare la propria.

4. Riconoscere di essere causa e non solo effetto delle cose che accadono; smettere di dare sempre solo la colpa all’altro. Il rischio, altrimenti, è che si entri in un circolo vizioso per cui ciascuno pensa di avere ragione e attribuisce all’altro tutte le cause del fallimento della relazione. Un po’ come la storiella del marito che dice di bere perché la moglie si lamenta sempre e la moglie che dice di lamentarsi perché il marito beve sempre. Ad un certo punto qualcuno deve interrompere la spirale distruttiva. Questo non vuole dire che sia sempre tutto colpa tua, ma se c’è una soluzione è più facile trovarla se cambi tu piuttosto che se ti sforzi di cambiare l’altro.

5. Durante le discussioni prova a parlare di te piuttosto che accusare l’altro. In poche parole “parla con l’io e non con il tu”. Questo significa mettere al centro i propri bisogni e non attaccare l’altro e le sue mancanze. Se durante un litigio io esprimo come mi sento o come mi sono sentita per qualcosa sarà molto più difficile che l’altro si metta sulla difensiva. Diverso è se inizio ad elencare tutto ciò che lui o lei non ha fatto.

6. Se poi la discussione si è già fatta accesa, imparare a disinnescare, prendersi un time out, una pausa. Le ricerche dicono che se due coniugi che litigano vengono separati per una mezz’ora poi, quando si riavvicinano, sono molto più rilassati e propensi a venirsi incontro.

7. Riconosci i tuoi valori. Le coppie che durano sono quelle che condividono i valori più profondi, non tanto e non solo gli interessi. Certo è piacevole passare del tempo facendo cose assieme, ma se non posso condividere quelli che sono i valori che danno senso alla mia esistenza con il mio compagno rischiamo di prendere strade diverse e di allontanarci. Prova a pensarci: quali sono i tuoi valori? Cosa è che dà senso alla tua vita? E per il tuo compagno è lo stesso?

Queste sono alcune considerazioni che non pretendono di essere esaustive, ma che possono dare qualche spunto di riflessione sulla vita di coppia che abbiamo o che vorremmo avere.

Perché, come dice M. Gramellini: “Se incontrarsi resta una magia, è non perdersi la vera favola.”

ingredienti per una sana vita a due ingredienti per una sana vita a due ingredienti per una sana vita a due